La lista di famose rimaste invischiate nella follia delle leggi razziali è lunga: qualcuna si è nascosta, qualcuna è scappata, qualcuna ha dovuto soccombere.

Otto donne, tutte in balia della brutalità degli eventi: alcune hanno dovuto fare l'impossibile per cavarsela e uscirne vive, altre erano personaggi pubblici, diventate icone partigiane oppure sostenitrici del regime. Altre ancora, semplicemente, opportuniste.
Coco Chanel, Marlene Dietrich, Audrey Hepburn: la lista di famose rimaste invischiate nella follia delle leggi razziali è lunga. Qualcuna si è nascosta, qualcuna è scappata, qualcuna ha dovuto soccombere.

Spettacolo scritto e raccontato da Lucia Margherita Marino
ESTEMPORANEA Ensemble
Massimo Bairo | violino
Angelo Vinai | clarinetto
Tamara Bairo | viola
Federico Marchesano | contrabbasso
Sara Musso | pianoforte

scheda-di-presentazione.jpg